Prosegue il piano cashback del governo: 150 euro per chi
compra nei negozi. Ecco come funziona il bonus per gli
acquisti natalizi
Cashback di Natale fino a 150 euro
Cashback e bonus Natale
Cashback di Natale, i tempi per il rimborso
Cashback di Natale fino a 150 euro
Vantaggi per i negozi fisici in vista delle feste di Natale,
dopo i danni economici dovuti all’emergenza da
coronavirus. Il governo spinge per far decollare
l’operazione cashback coi rimborsi per le spese tracciabili,
effettuate con carte o app. Un rimborso fino a 150 euro a
dicembre per chi fa almeno 10 spese con carte e app in
negozi fisici. Un rimborso del 10%, fino a una soglia
massima di spesa di 1.500 euro, per chi usa carte e app
per pagare le spese nel mese di dicembre. Per arrivare a
ottenere il rimborso da 150 euro aggiuntivo servirà
spendere almeno 1.500 euro e pagare non in contanti ma
con moneta elettronica — cioè carte di credito o debito,
bancomat, bonifici bancari e app installate sul proprio
telefonino, come Apple Pay, Samsung Pay o Satispay.
Cashback e bonus Natale
In sostanza la base tecnica è la stessa del Piano Italia
Cashless, cioè il cashback da 150 euro a semestre (quindi
300 annui), ideato dall’esecutivo per incentivare i
pagamenti elettronici negli acquisti fatti nei negozi fisici. E
per il cashback natalizio valgono le stesse regole. Una
sorta di test finale per il piano che invece partirà da
gennaio 2021. L’unica differenza sta nei tempi: mentre con
il cashback “normale” si hanno sei mesi per fare le
transazioni necessarie ad ottenere il rimborso da 150
euro, con il cashback “extra” si avrà solo il mese di
dicembre.
Cashback di Natale, i tempi per il
rimborso
I rimborsi dovrebbero arrivare entro la fine dell’anno. Il
rimborso arriverà direttamente via bonifico sul conto
corrente. Da sottolineare però che gli acquisti online non
contribuiscono a raggiungere la soglia richiesta. Le spese
dovranno essere effettuate fisicamente nei negozi e negli
esercizi commerciali, cioè dove si potrebbe in alternativa
pagare in contanti. Lo shopping online è dunque escluso
dall’incentivo. I 150 euro sarebbero aggiuntivi rispetto a
quanto già previsto dal piano cashback. In totale, dunque,
chi usa i metodi di pagamento digitali potrà ottenere fino
ad un massimo di 3450 euro nel prossimo anno
sommando i vari rimborsi: l’extra cashback di Natale (150
euro); il cashback (da 300 euro); il super cashback (da
3000 euro).
In evidenza oggi:
Debitori: da gennaio basteranno 100 euro per
diventare cattivi pagatori
Riforma esame avvocati: una sola prova scritta e
compenso ai praticanti