Bonus patente per chi prende il reddito di cittadinanza

Bonus patente per chi prende il reddito di cittadinanza

Controllo del green pass prima di accedere ai treni, limite
massimo di persone sui taxi e controlli per il trasporto
delle merci. Le nuove regole nell’ordinanza dei ministeri di
Salute e Lavoro
Covid e trasporti, cambiano le regole
Covid e trasporti, controlli a terra
Covid e trasporti, autobus e taxi
Covid e trasporto merci
Covid e trasporti, cambiano le regole
Arriva la stretta anticovid anche sui trasporti. Pubblicata in
Gazzetta Ufficiale l’ordinanza sul “Protocollo condiviso di
regolamentazione per il contenimento della diffusione del
COVID-19 nel settore del trasporto” (in allegato). Il
provvedimento porta la firma del ministro della Salute
Roberto Speranza e di quello del Lavoro, Enrico
Giovannini. Per chi viaggia sui mezzi a rotaia, il controllo
del green pass è previsto prima di salire, a cui si aggiunge
lo stop delle corse anche di metro, bus e tram in caso
di casi positivi sospetti e di regole e misure di sicurezza
non rispettate. Il documento parla anche di taxi e noleggio
con conducente: possono essere trasportate al massimo
2 persone, salvo si tratti di famiglie.
Covid e trasporti, controlli a terra
Secondo le nuove disposizioni, nelle grandi stazioni
ferroviarie il controllo del green pass va fatto
possibilmente prima della salita sul mezzo. Altrimenti, il
controllo può essere effettuato dal personale di bordo
insieme alla verifica del biglietto. Se dovessero esserci
passeggeri con sintomi riconducibili al Covid «le autorità
potranno decidere se fermare il treno per procedere ad un
intervento o prevedere appositi spazi dedicati. L’impresa
ferroviaria procederà successivamente alla sanificazione
specifica del convoglio interessato dall’emergenza prima
di rimetterlo nella disponibilità di esercizio».
Covid e trasporti, autobus e taxi
Per quanto riguarda bus e tram è previsto il riavvio
graduale della vendita dei biglietti e delle attività di
controllo a bordo. Sarà possibile utilizzare anche la porta
anteriore del bus per salire a bordo e sarà installato un
separatore protettivo dell’area di guida.
I mezzi dovranno essere sanificati almeno una volta al
giorno. In caso di mancato rispetto delle regole e delle
norme di sicurezza indicate peraltro attraverso cartelli
posizionato all’interno dei mezzi, tram, metro e bus
potranno essere stoppati. A bordo torneranno a lavoro i
controllori. Per quanto riguarda taxi e Ncc sul sedile
posteriore della vettura potranno salire al massimo due
persone, salvo non appartengano allo stesso nucleo
familiare. Il conducente ha l’obbligo di indossare la
mascherina ed essere in possesso del Green pass.
Nell’auto è bene siano installate paratie divisorie tra
conducente e passeggero.
Covid e trasporto merci
Per quanto riguarda il settore dei trasporti e della logistica
dovranno «essere predisposte le necessarie
comunicazioni a bordo dei mezzi, aggiornate in relazione
all’evolversi delle disposizioni in materia, anche mediante
apposizione di cartelli che indichino le corrette modalità di
comportamento dell’utenza. Il mancato rispetto potrà
contemplare l’interruzione del servizio». In primis, se
sprovvisti di mascherine gli autisti devono rimanere a
bordo, mentre se scendono ed entrano in contatto con
altri operatori dovranno indossare la mascherina. Le
attività di carico/scarico delle merci devono avvenire in
condizioni di sicurezza, con modalità che non prevedano
contatti diretti tra operatori e autisti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *